News & Events

Nextbuilding - NET/NEARLY ZERO ENERGY BUILDINGS: TRA ATTUALITÀ E FUTURO PROSSIMO

Share this Post:

Forte del suo ampio respiro internazionale, il convegno internazionale di apertura di Nextbuilding – The Innovation Cloud si propone come occasione privilegiata di aggiornamento e di approfondimento tecnico sul tema degli edifici a energia zero e quasi-zero. Tema ormai ampiamente dibattuto, ma raramente con il necessario rigore metodologico. Che è indispensabile, se si vuole che questo dibattito risulti veramente utile ai progettisti e coinvolga, in una prospettiva crescente, tutti gli altri operatori del settore delle costruzioni. La direttiva europea 31 sulla performance energetica degli edifici – com’è ben noto - richiede infatti che dalla fine del 2020 per tutti gli edifici, ma già dalla fine del 2018 per quelli pubblici o ad uso pubblico, ogni nuova costruzione sia a energia quasi zero, e che si avvii un processo di trasformazione degli edifici ristrutturati anch’essi in edifici a energia quasi zero. Questo obiettivo rappresenta una vera sfida e - al contempo - un’opportunità importantissima per garantire una crescita sostenibile del settore dell’edilizia. Il convegno – affidato alla cura scientifica del Gruppo di Ricerca sull'Efficienza negli Usi Finali dell'Energia (eERG) del Dipartimento di Energia del Politecnico di Milano - è impostato sul confronto delle attività in corso e del potenziale di sviluppo nel nostro Paese con le esperienze e gli approcci sviluppati da ricercatori, accademici e progettisti in vari ambiti europei e internazionali. A partire quindi dal panorama globale necessario a mettere a fuoco i concetti dei Net / Nearly Zero Energy Buildings si arriva alla presentazione di alcuni esempi di edifici realizzati in Italia, per condividerne le ipotesi progettuali e le problematiche tecniche affrontate nelle specificità dei contesti climatologici italiani, con un’attenzione particolare rivolta ai parametri del comfort abitativo. ‘Evento nell’evento’ sarà la cerimonia di premiazione dell’”European GreenBuilding Award”. Istituito e condotto dal Joint Research Center, basato a Ispra, questo concorso è caratterizzato dal suo focus esclusivo sugli edifici non residenziali. Verranno presentate tutte le dieci realizzazioni – rappresentative, anche in questo caso, sia di edifici NZEB nuovi che di interventi di retrofit - vincitrici dell’edizione 2013 del premio, provenienti da tutta Europa.

Array

 

Milano, 30 aprile 2013 – Nextbuilding, nuovo riferimento per l’efficienza energetica e il costruire “intelligente” nell’ambito della piattaforma espositiva The Innovation Cloud (Fiera Milano-Rho, 8-10 maggio), rappresenta l’evoluzione in chiave innovativa di Greenbuilding.

In questa edizione l’evento Nextbuilding ospita il Convegno di rilievo internazionale “Nearly Zero Energy Buildings: tra attualità e futuro prossimo”, curato dal prof. Lorenzo Pagliano, Politecnico di Milano, Direttore del Gruppo di Ricerca sull'Efficienza negli Usi Finali dell'Energia (eERG), che si terrà il giorno di apertura presso il Centro Congressi fieristico.

“L’obiettivo di minimizzare il costo del consumo energetico per gli edifici è una delle principali sfide che le amministrazioni pubbliche, il mondo imprenditoriale e i cittadini sono chiamati ad affrontare entro i prossimi anni, perché i vantaggi attesi in termini di sostenibilità, sia ambientale sia economica, sono molto rilevanti” – dichiara Lorenzo Pagliano, eERG –. “Il pubblico degli operatori che si ritroverà l’8 maggio a Milano nell’ambito di The Innovation Cloud sarà prezioso per favorire maggiore conoscenza delle implicazioni e delle opportunità di un concetto che ha generato tanta ricerca e innovazione, anche in Italia”.

 

Il convegno pone l’attenzione sulle prossime priorità e sfide che il settore dell’edilizia dovrà affrontare nei prossimi anni alla luce anche delle imminenti scadenze normative. Entro il 31 dicembre 2020, infatti, tutti gli edifici di nuova costruzione dovranno essere “edifici a energia quasi zero”, per gli edifici pubblici di nuova costruzione quest’obiettivo è anticipato al 31 dicembre 2018. I vincoli che la normativa impone saranno particolarmente stringenti anche per l’edilizia pubblica esistente: dal 1° gennaio 2014, ogni anno il 3% della superficie degli edifici pubblici dovrà essere riqualificato. Con questo particolare riferimento, il convegno ospiterà l’intervento di Amory Lovins, Rocky Mountain Institute, che presenterà il progetto di riqualificazione in chiave di massima efficienza energetica dell’Empire State Building, simbolo storico dell’edilizia pubblica statunitense.

Il convegno, che durerà l’intera giornata, si svilupperà a partire dall’individuazione di un contesto definitorio chiaro ed efficace di “zero-energy building”, così come formalizzato nel progetto integrato SHC Task40/ECBCS Annex52 dell’Agenzia Energetica Internazionale e progetto europeo Entranze. In seguito, si mostreranno alcuni esempi concreti di politiche di supporto che hanno permesso una diffusione su scala regionale di nuovi edifici conformi al concetto di casa ‘passiva’, nato in Germania negli anni ’90 e che oggi cerca di rispondere anche alle necessità di un adattamento ai contesti climatologici tipici del Sud Europa (progetto Europeo PassREg). Verrà poi mostrata l’importanza dell’approccio progettuale integrato, in fase di formalizzazione nel progetto europeo MaTrID, utile al conseguimento della massima efficienza e sostenibilità nell’edilizia, e sarà presentato ufficialmente il nuovo premio “European GreenBuilding/Integrated Design Award” dedicato all’applicazione della progettazione integrata negli edifici non residenziali. Quindi verranno presentati in dettaglio le caratteristiche tecniche e il programma di monitoraggio di una casa a zero energia progettata per garantire elevati livelli di comfort termico e luminoso e costruita ai piedi dell’Etna.

 

Dopo Francoforte, quest’anno Nextbuilding è la sede che ospiterà la cerimonia di consegna del prestigioso European GreenBuilding Award 2013 da parte del Joint Research Centre della Commissione Europea. Saranno presentati tutti i progetti europei finalisti che si sono distinti per l’utilizzo di criteri e tecnologie innovative a favore dell’efficienza energetica e sostenibilità ambientale di edifici non residenziali.

“Siamo felici di poter ospitare per la prima volta l’edizione internazionale degli European GreenBuilding Awards che in questi anni hanno contribuito in modo efficace a stimolare e dare visibilità alla ricerca in ambito progettuale e tecnologico per l’innovazione a favore di un’edilizia sostenibile”, ha dichiarato Luca Zingale, direttore scientifico The Innovation Cloud. “Confidiamo che la nostra collaborazione con la Commissione Europea e il Politecnico di Milano possa generare un nuovo contributo alle potenzialità di sinergie tecnologiche che sono alla base del progetto di The Innovation Cloud”.

Organiser:
eERG-PoliMI
Contact Name:
Salvatore Carlucci
Contact Email: Source Language:
Italian

Additional documents

Comments