Learn

Quali sono le chiavi per decarbonizzare il riscaldamento e il raffreddamento in Europa?

Share this Post:

Shutterstock \ John1179

5 fattori che frenano la transizione energetica verso un Europa a emissioni zero entro il 2050, scrive Thomas Nowak.

 

L'uso dell'energia nella nostra società deve cambiare se vogliamo mantenere il riscaldamento globale ben al di sotto di 2°C, come previsto alla COP21 di Parigi. Questa transizione ha bisogno di includere i decisori a tutti i livelli e deve soprattutto dei cittadini.

 

Un mondo senza combustibili fossili sembra scoraggiante, ma la trasformazione di energia è già accadendo: si entra la psiche delle persone, il costo di produzione è di andare giù, ‘pulizia’ il nostro reti: nel 2016, l ' 86% della nuova capacità costruiti in tutta Europa venivano da fonti rinnovabili, che 21.1 GW di nuova energia pulita potere di entrare nel nostro sistema. 

 

Questo è vero per l'energia elettrica, ma in cui il riscaldamento e il raffreddamento? Il settore è responsabile per il 51% del consumo finale di energia in Europa e circa il 27% delle emissioni di CO2. Decarbonizzare il riscaldamento e il raffreddamento è una sfida enorme: anche nella costruzione di nuovi edifici, la diffusione sul mercato di tecnologie a bassa emissione è troppo lento e la ristrutturazione sotto-settore è in sofferenza da un ancora più basso tasso di rinnovo.

 

Il riscaldamento e il raffreddamento è un settore disciplinato dalla tradizione. Se avete bisogno di calore, permette di bruciare qualcosa –  this è una pratica comune, compreso e per lo più invariata dal momento che i nostri primi antenati vivevano nelle caverne. Il raffreddamento è iniziato con ghiaccio e si è mossa rapidamente per energia elettrica, che utilizza il refrigerante ciclo. Importante in tutti vita quotidiana, di riscaldamento e di refrigerazione è nascosto negli scantinati e sui tetti collegato via tubi tubi e radiatori, impianti di riscaldamento a pavimento o a soffitto finestre.

 

Un buon sistema di raffreddamento/riscaldamento è un sistema di lavoro – out of sight, out of mind. Commerciali, i livelli e in processi industriali, la stessa si applica su una scala molto più grande. La funzionalità e l'affidabilità sono state troppo spesso la priorità rispetto innovazione: perché cambiare un sistema in esecuzione? Il riscaldamento e il raffreddamento non è caratterizzata da brevi cicli di innovazione e di molti sistemi sono gestiti anche passato la loro vita utile prevista. Ancora, noi abbiamo bisogno di aumentare la velocità di cambiamento e dobbiamo farlo in fretta se vogliamo arrivare a zero emissioni entro il 2050, a soli 33 anni di distanza.

 

La trasformazione dell'energia implica una revisione di tutta la catena del valore, dalla ricerca e sviluppo alla produzione per l'installazione e la manutenzione. Oggi il settore del riscaldamento è ancora dominato dai combustibili fossili, con quote di mercato di verdi soluzioni di riscaldamento non è nemmeno vicino al livello necessario per raggiungere zero emissioni.

 

Ma c'è un lato positivo di esso: tecnologie per una decarbonatati settore esistono e i produttori lo sanno come fare e distribuire basse o zero emissioni “2050-pronto” soluzioni di riscaldamento, impianti di condizionamento e refrigerazione. Nel settore delle costruzioni, il know-how per costruire, rinnovare o ristrutturare un edificio a zero energia standard esiste. E l'industria sta sperimentando con la circolare economia concetti che includono il riutilizzo di energia. 

Se esistono tecnologie, qual è il problema? Cinque fattori chiave sono inibendo soluzioni ecologiche di essere il più efficace e più facilmente distribuito:

 

  1. I sussidi per i combustibili fossili prevalere in tutta l'UE, talmente semplice mantenere aggiornati i costi di funzionamento artificialmente bassi. Con i costi di investimento più verdi soluzioni ancora più in alto, i costi aggiuntivi sono raramente recuperati durante la vita utile dell'impianto.
  2. Non c'è nessun segnale di prezzo che influenzano l'impatto ambientale negativo dalla combustione di combustibili fossili nel settore del riscaldamento. L'elettricità è coperto dalla European Trading Scheme (ETS), ma di combustione e riscaldamento non è coperto.
  3. Mentre è possibile trovare soluzioni di finanziamento per l'acquisto di una nuova auto, il settore bancario non facilitare investire in nuove soluzioni per il riscaldamento, l'infrastruttura di distribuzione e sistemi di costruzione che sarebbe abbassare il consumo di energia.
  4. Attuali soluzioni di riscaldamento a beneficiare di decenni di ottimizzazione e standardizzazione. Per il programma di installazione, questo è business as usual: la base like-for-like ricambio per colpa di perdonare e riconosciuto come lavoro da parte del cliente. Questa facilità di installazione deve ancora essere raggiunto per “2050 pronto” soluzioni per sostituzione di arrivare sul mercato più velocemente. 
  5. Se un sistema di riscaldamento non funziona, con un veloce la sostituzione è necessaria, ma in “difficoltà” acquisto di situazioni suggerito la sostituzione raramente è la migliore soluzione a lungo termine. Standardizzato verde ristrutturazione pacchetti di finanziamento e (se necessario) un aggiornamento dell'involucro dell'edificio deve diventare il modus operandi per il business.

 

Affrontare questi punti saranno di aiuto per scatenare la potenza dei singoli, aziende e delle amministrazioni comunali in favore di un più completamente decarbonatati sistema di riscaldamento e raffreddamento. Questo può essere rafforzato ulteriormente. I politici devono dare un segnale forte per gli utenti finali e le industrie sulla necessità per il cambiamento e l'incompatibilità dei fossili a base di soluzioni con gli obiettivi 2050 per raggiungere zero emissioni di economia per l'Europa.

 

Questo anno #DecarbHeat forum mira a gettare le basi prendendo stock delle migliori pratiche in ambito residenziale, commerciale e industriale. Riunire le parti interessate da impianti di riscaldamento e di raffreddamento settori e politica, il forum lancerà il #DecarbHeat campagna per incoraggiare un più rapido spostamento verso l'energia pulita soluzioni per il massimo beneficio dei cittadini europei. #DecarbHeat sarà il luogo ideale se si desidera partecipare a decarbonizzare l'Europa. 

 

**** 

Thomas Nowak è il Segretario Generale della European Heat Pump Association (EHPA)